Base giuridica

Ai sensi dell’art. 22 LSERFI, i consulenti dei clienti dei prestatori di servizi finanziari nazionali non sottoposti a vigilanza ai sensi dell’art. 3 LFINMA e i consulenti di clienti dei prestatori di servizi finanziari stranieri possono esercitare la loro attività in Svizzera solo se iscritti in un registro dei consulenti. Il registro dei consulenti è tenuto da un ufficio di registrazione ai sensi dell’art. 31 LSERFI. Per le sue attività è necessaria l’approvazione della FINMA.

I consulenti, vale a dire le persone fisiche che forniscono servizi finanziari per conto di un fornitore o in qualità di fornitori di servizi finanziari – ad esempio sotto forma di distribuzione di fondi sul mercato svizzero – devono pertanto essere iscritti in un registro dei consulenti nell’ambito della nuova LSERFI svizzera, che dovrebbe entrare in vigore il 1° gennaio 2020. L’obbligo di registrazione si applica anche ai consulenti di clienti fornitori di servizi finanziari esteri che fanno parte di un gruppo sottoposto alla vigilanza dell’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari FINMA, a meno che non prestino i loro servizi finanziari in Svizzera esclusivamente a clienti professionali o istituzionali.

L’iscrizione nel registro dei consulenti deve essere effettuata prima della prestazione di servizi finanziari in Svizzera o a clienti domiciliati in Svizzera. La formulazione della FIDLEG suggerisce che questo obbligo si espenda quindi a tutti i clienti che si trovano in Svizzera.

Compiti del registro dei consulenti

L’ufficio d’iscrizione decide in merito alle iscrizioni e alle cancellazioni nel registro dei consulenti ed emette i necessari decreti.

I consulenti registrati e il fornitore di servizi finanziari per il quale lavorano devono comunicare al Conservatore del registro tutte le modifiche dei dati alla base della registrazione.

Le autorità di vigilanza competenti notificano al registro dei consulenti:

  • il divieto ai consulenti registrati di svolgere qualsiasi attività o professione;
  • la notifica di una condanna penale nei confronti di consulenti registrati.

Se il registro dei consulenti viene a conoscenza del fatto che un consulente dei clienti non soddisfa più i requisiti di registrazione, cancellerà il cliente dal registro.

Il registro dei consulenti ha anche il compito di definire legalmente i dati poi resi pubblici.

Requisiti per l’iscrizione nel registro dei consulenti

I presupposti per l’iscrizione nel registro dei consulenti sono una conoscenza sufficiente delle regole di condotta ai sensi della LSERFI, le conoscenze specialistiche necessarie per l’attività, la stipulazione di un’assicurazione di responsabilità civile professionale o l’esistenza di una certificazione equivalente, il collegamento con un difensore civico, nessuna notifica di iscrizione per reati contro beni patrimoniali ai sensi del Codice penale svizzero e nessun divieto di attività o professione emanato dalla FINMA.

Il registro dei consulenti ha quindi la facoltà di decidere se il consulente ha una conoscenza sufficiente delle regole di condotta LSERFI e delle competenze richieste per il lavoro. All’atto dell’iscrizione il consulente cliente dovrà quindi dimostrare, mediante documenti ed eventualmente anche sulla base di un colloquio orale, di possedere le conoscenze e le competenze necessarie.

I consulenti della clientela sono iscritti nel registro dei consulenti se provano:

di avere una conoscenza sufficiente delle regole di condotta della LSERFI e delle conoscenze specialistiche necessarie per il loro lavoro;

di aver stipulato un’assicurazione di responsabilità civile e professionale o una garanzia finanziaria equivalente;

sono a loro volta affiliati come fornitori di servizi finanziari o come collaboratori di fornitori di servizi finanziari con un difensore civico ai sensi dell’art. 74 del LSERFI.

Informazioni pubblicate

Il registro dei consulenti pubblica almeno le seguenti informazioni sui consulenti da loro iscritti:

Cognome e nome;

Nome o società e indirizzo del fornitore di servizi finanziari per il quale lavorano;

Funzione e posizione del consulente all’interno dell’organizzazione;

i campi di attività;

l’istruzione e la formazione completate;

il servizio di mediazione al quale essi stessi sono affiliati in qualità di prestatori di servizi finanziari o il prestatore di servizi finanziari per il quale lavorano;

Data di iscrizione nel registro.

Entro quando i consulenti devono essere iscritti in un registro dei consulenti?

Ai sensi dell’art. 95 Abs. 2 LSERFI, i consulenti soggetti a registrazione devono iscriversi presso l’ufficio di registrazione entro sei mesi dall’entrata in vigore della legge, vale a dire probabilmente entro il 30 giugno 2020.

Uffici di registrazione dei consulenti riconosciuti dalla FINMA in Svizzera

Finora la FINMA non ha concesso alcuna licenza a nessun ufficio di registrazione. È prevedibile che ci saranno diversi possibili registri per la tenuta di registri consultivi. L’approvazione degli uffici di registrazione da parte della FINMA è prevista per la fine del 2019 a causa delle scadenze previste per il processo legislativo.

Switch The Language

    regservices.ch

    Diese Webseite informiert über die Aufgaben der ab dem Jahr 2020 im Rahmen des schweizerischen Bundesgesetzes über die Finanzdienstleistungen (FIDLEG) eingeführten Prüfstelle für Prospekte, des Beraterregisters sowie der Ombudsstelle.

    KONTAKT

    BX Swiss AG
    Löwenstrasse 2
    CH-8001 Zürich

    +41 31 329 40 40
    info@regservices.ch